ELITA MILANO pres. 'CAROUSEL' @ Tunnel (MI)

venerdi 21 gennaio , ELITA MILANO E TUNNEL presentano:

CAROUSEL

L'inebriante sensazione di trovarsi al centro di un ambiente che ci gira attorno, la vorticosa impressione di un turbinio di colori, volti, suoni che ci travolge: tutto questo è CAROUSEL, happening mensile tra musica, arte, travestimenti, performance.
......Elita e Tunnel propongono un format di clubbing rinnovato - ispirato dal desiderio di far sentire il pubblico protagonista della più sfrenata delle feste - mettendo al centro le culture ed i linguaggi della contemporaneità: un venerdì al mese da vivere senza inibizioni dunque, accettando le regole di un gioco che proporrà al pubblico di avvicinarsi ad un tema scelto di volta in volta dall'ospite della serata.

CAROUSEL nasce come prodotto in costante mutazione e movimento - un happening che proporrà una programmazione musicale trasversale orientata verso la performance e l'improvvisazione. Ciascun appuntamento tenterà di coinvolgere integralmente tutti i partecipanti - il pubblico, lo staff, i djs, gli ospiti - chiedendo loro di 'mettersi in gioco', salendo sulla giostra, abbandonandosi al vortice di situazioni ispirate da CAROUSEL per interpretare un altro sé.

Non una festa dove si va 'in maschera', ma una dove si finisce mascherati: un appuntamento mensile che si prefigge di alimentare nuove dinamiche di interazione tra i vari elementi umani che costituiscono la spina dorsale della club-night. A partire dall'idea di scambio - inteso non solo come feedback diretto tra dj e pubblico - invitiamo i partecipanti a 'buttarsi allo sbaraglio' all'interno del vortice di CAROUSEL. In occasione dell'inaugurazione stagionale, esortiamo il pubblico a svestirsi barattando capi d'abbigliamento o accessori con altri avventori, per cambiare pelle durante la serata.

Arrivo preciso: le 22 in punto.
Il collo cinto dall'ultimo bottone e basette impeccabili.
Le prime note del carosello...
Ti scorgo in mezzo alla gente, le gambe lunghissime.
Mi levo le scarpe, te le offro in pegno:
sorridi e ti spogli porgendomi il reggiseno.
Ma quel che voglio è la tua barba finta.

----------------------------------------------

LINE UP:

KOSMI (WCHT REC - IT)
AEROPLANE djset (ESKIMO RECORDINGS - BELGIUM)
U.D.O. UNIDENTIFIED DJ ORCHESTRA feat. feat. Lillo,Tuppi B & Dino Lupelli


--------------------------------------------

AEROPLANE

You fly with Aeroplane once, you don't forget it. In just three years, the Italian-Belgian duo have established themselves as party-starting DJs, remixers du jour -with their spacious cosmic-disco re-rerubs of Grace Jones (William's Blood), Friendly Fires (Paris) and Sebastien Tellier (Kilometer) - and, via their own piano-sprinkled melancholic beauties like Caramellas, leaders of the nu-disco and Balearica scene. So Aeroplane's debut album, We Can't Fly, arrives with sky-high hopes. Now that our appetites have been whetted by those brief, tantalising excursions, what delights await us on their maiden long-haul flight?

Plenty, it turns out. Recorded in Toulouse, Paris, London and Los Angeles, We Can't Fly (co-produced by Bertrand Burgalat), is a grown up, dazzlingly accomplished record that showcases not just a passion for stately, soulful disco and early 80s electronica, but a lush and bittersweet set of influences that stretch from Abba and film soundtracks to Floyd, the Stones and the Italian crooners that Vito Deluca's mama played him in his Brussels youth.

Aeroplane is now a one-man operation, Vito having amicably parted company with his bandmate Stephen Fasano. Not that we should be alarmed. "There are worse things in life!" says Vito. "Stephen's gonna do music on his own, I'm gonna do music on my own. I'm the studio guy, he was more the DJ so when the music became more important, the more I was alone in the studio. The future of Aeroplane was this album and I wrote it and played every instrument." The two are still on good terms: "He's picking me up tomorrow at the airport. I'm probably going to produce the stuff he writes in the future and I'm not going to have a word to say about it!"

Flying solo has given Vito the chance to flex his classically trained musical muscles: "We've been put in the dance music category but I'm a songwriter, that's what I know how to do. I wanted to go back to proper pop music, not being forced to do nine-minute tracks so the DJ can mix in before and after." Aeroplane have never been at the mercy of traditional bpms, and being free of "the dancefloor pressure" has given Vito additional license to slow things down and look around. "I'm at my best at 105bpm," he says. "That's the speed where I make the best music. You can do more, there's more groove, more feeling."


read more on...
www.myspace.com/aeroplanemusiclove


KOSMI

Kosmi - resident di CAROUSEL - si fa notare per l'eclettismo delle sue selezioni musicali: con sguardo vigile verso il passato ripesca classici della old school per riportarli alla luce in chiave moderna. Creatore dell'etichetta WCHT OUT RECORDS si fa notare di recente per i suoi sconfinamenti in ambito rock, tra cui la collaborazione con Bunna (Africa Unite).


U.D.O.

La UNIDENTIFIED DJS ORCHESTRA si forma nel 2004 come concept group dei tre componenti principali.E' un progetto di sintesi tra linnovazione introdotta dalla dj culture e lindiscutibile fascino di una esperienza dal vivo e si basa sulla capacità di rendere eslicito il lavoro di ricerca musicale affiancando a questultimo un approccio estemporaneo e performativo. Lo show di U.D.O. ha un forte sapore live grazie alluso congiunto di tecniche e macchine differenti: dai piatti tradizionali ai computer, dalluso dello scretch al campionamento manuale sino allimpiego di sintetizzatori ed effetti digitali. Far ballare il pubblico mescolando tra loro suoni elettronici, ritmiche dance, spoken words, campioni hip hop e limprovvisazione di macchine e vinili usati come strumenti musicali è un lavoro al tempo stesso coinvolgente e creativo. A questo si aggiunge la cura dei visuals, impiegati per raccontare una storia o un concetto di riferimento: UDO assume così la dimensione di un progetto multimediale completo. La prima apparizione viene promossa come un vero e proprio atterraggio sulla terra da parte di un gruppo di alieni, che arriva dallo spazio profondo per celebrare una strana ricorrenza: linsolito sabato 29 febbraio che cade con una cadenza di 26 anni. Questa è la data di partenza di un viaggio alla ricerca di sonorità e forme espressive legate al mondo del clubbing, della video arte, dellimprovvisazione. E il MAVU di Cisternino (Br), uno dei club più suggestivi dItalia, a dare il battesimo al progetto che proseguirà poi al club LA CASA 139 di Milano il suo viaggio. Apparizioni di UDO anche allo Zenzero di Bari ed allinterno della trasmissione radiofonica RADIOLOG su Radiopopolare Milano. Le performance più recenti sono state al PANDEMIC FESTIVAL di Montevarchi (Ar),al LOUNGE di Mattinata (Fg),al TheFLAME di Bari e al CASSERO (Bo).

http://www.myspace.com/unidentifieddjorchestra


----------------------------------------

www.elitamilano.org
www.tunnel-milano.it

c/o
tunnel
via sammartini 30 milano
h.22:00